Photo of Valentina Pisani
Valentina Pisani
Chef
Io “nasco” chimica e trovo che questo si colleghi alla cucina. Tutta la vita, compresa la cucina, si basa sulla chimica. Le principali tecniche di cottura non sono altro che l’applicazione di reazioni chimiche, così come le reazioni che il palato ha di fronte a determinati sapori. Seguire una reazione chimica fino al suo completamento, in fondo, non è come vedere realizzato un piatto? Cosa mi spinge a cucinare? Il creare. Mi piace lavorare le materie prime e vederle trasformarsi e tutto questo non può prescindere da una bella presentazione. Mi piace girare tra i banchi dei mercati ed osservare i colori, i profumi, le forme. Girare per il mondo e scoprire le spezie e le pietanze che contraddistinguono la cultura locale. Mettere insieme queste esperienze in piatti e condividerli con altre persone, perché il cibo è convivialità. A volte mi capita mangiando una pietanza di percepire un’assonanza con un altro sapore, è allora che cerco di capire se l’assonanza possa trasformarsi in un connubio di sapori, in una armonia. E’ questo che deve fare un cuoco, creare nuovi sapori armonizzando ingredienti diversi, per farne uscire sensazioni inaspettate. E’ questo che vorrei riuscire a fare con la mia cucina.